Skip to content

Svezia: 1 donna su 4 sarà stuprata da immigrati

febbraio 4, 2013

http://identità.com/blog/2013/02/03/svezia-1-donna-su-4-stuprata-da-immigrati/

inShare

picture769578.jpg

Evoluzione del numero di stupri in Svezia

La Svezia ha importato un gran numero di immigrati musulmani con effetti catastrofici.

La popolazione della Svezia è cresciuta da 9 a 9.5 milioni negli anni 2004-2012, soprattutto a causa dell’immigrazione da “paesi come Afghanistan, Iraq e Somalia”. Il 16 per cento di tutti i neonati hanno madri nate in paesi non occidentali. Tasso di non occupazione tra gli immigrati: il 46 per cento.

La Svezia detiene ora un triste record, quello di paese europeo dove avvengono più stupri, ed è, nel mondo, seconda solo al Sudafrica antirazzista. Il numero scioccante è che ci sono oltre 53 stupri per ogni 100.000 abitanti, quasi quattro volte superiore al già scioccante dato italiano generato dall’immigrazione che si “ferma” a 15 stupri ogni 100.000 abitanti. Le statistiche suggeriscono che 1 donna svedese su 4 sarà violentata.

La storia svedese ricalca quella italiana: nel 2003, le statistiche svedesi sullo stupro si “fermavano” a 9,24 stupri ogni 100mila ab. , ma già nel 2005 arrivavano fino a 36,8 e nel 2008, come abbiamo già detto, a 53,2. E’ ragionevole pensare che attualmente siano anche maggiori, vista la correlazione con l’immigrazione – soprattutto islamica – e che gli immigrati formano una percentuale sempre più ampia della popolazione.

I musulmani rappresentano circa il 77 per cento dei casi di stupro (gli immigrati in generale il 90%). Il mix tra “cultura libertina svedese” e ideologia islamica misogina è un mix esplosivo che ha dato il via ad una “epidemia” di violenze sessuali.

I motivi sono evidenti: quello che per una donna svedese può essere un semplice gesto di cortesia, è travisato dall’immigrato africano o afghano giunti, non solo da luoghi, ma anche da “epoche” differenti, come un invito all’accoppiamento. Considerando anche che in Africa e zone islamiche, la donna è puramente uno tra i vari “capi di bestiame”.

Ma come in ogni società decadente, anche in Svezia, si perseguono falsi criminali, è il caso del pericolo pubblico e “noto stupratore”, Assange.

Le statistiche sono ovviamente ancor più terribili nei centri urbani dove l’immigrazione ha un impatto maggiore. A Stoccolma quest’estate ci furono una media di 5 stupri al giorno . Stoccolma è passata da essere una città svedese ad una città che è abitata per un terzo da immigrati. Un quarto dei suoi abitanti è musulmano. Prima l’avrebbero chiamata: COLONIZZAZIONE.

La Svezia è l’Italia tra vent’anni se non agiamo. Come il resto dell’Occidente dovrà fare i conti con il fatto che immigrazione e diritti delle donne sono incompatibili. Non si può avere entrambi. Fate la vostra scelta.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: