Skip to content

Libro Il peso della sconfitta + DVD L’assedio dell’Alcazar

febbraio 21, 2012

per chi ama la nostra storia!

Libro "Il peso della sconfitta" + DVD in omaggio film: "L’assedio dell’Alcazar"

Contributo per la spedizione (piego di libro): € 13

Pagamento: su carta Postepay . Versamento anticipato dell’importo su:

carta POSTEPAY n. 4023 6005 9034 3713 intestata a Faccia Angelo

Titolo: Il peso della sconfitta
Autore: gruppo di studio di ex Ufficiali della G.N.R. delle scuole Allievi Ufficiali della R.S.I.
Editore: As. uno dicembre 1943
Pagine: 460
Dati: cm 15×21
Descrizione: Estratto dalla nota contenuta all’interno del libro:
"….omissis. E’ difficile per un non critico letterario come il sottoscritto recensire un’opera letteraria di così alto livello storico-culturale che dà una visione plastica di un’epoca che ha sconvolto il mondo con i suoi 50 milioni di morti…." Le risposte sono contenute in questa eccezionale opera che ho deciso di pubblicare non per trasgredire a un invito dei nostri Ufficiali di un tempo di conservarlo tra i ricordi più cari ma affinchè le nuove generazioni entrino storicamente e intellettualmente in un mondo per loro quasi sconosciuto onde possono rifornire i loro spiriti di verità e di onestà" <BR< font>
Angelo Faccia – G.N.R. – Div. ETNA

Questo libro è stato realizzato con il determinante contributo del «GRUPPO DI STUDIO »,che si è costituito fra Allievi Ufficiali della Guardia Nazionale Repubblicana della Repubblica Sociale Italiana e comprende Allievi delle Scuole di Fontanellato, Lucca, Modena,Oderzo, Orvieto, Rivoli, Siena, Varese e Vicenza.

Titolo: L’assedio dell’Alcazar
Trama: Un film tratto da un episodio vero accaduto durante la guerra civile spagnola.Il colonnello José Moscardó Ituarte, uno dei più anziani istruttori dell’accademia di fanteria che aveva sede nell’Alcázar, si schierò con i nazionalisti.Attaccati dalle forze repubblicane resistettero per molti giorni ma il 23 luglio del 1936 il Comandante della Milizia popolare chiamo il col. Moscardò intimando di lasciare il forte entro 10 minuti altrimenti il figlio Luis sarebbe stato giustiziato. Il colonnello rifiutò l’ultimatum e, fattosi passare il figlio al telefono, gli disse di raccomandarsi a Dio e di gridare Viva España! al momento dell’esecuzione. Il figlio disse "È semplice, farò entrambe le cose". Passati dieci minuti, il comandante dei repubblicani comunicò al colonnello l’avvenuta esecuzione del figlio.L’Alcazar resistette fino all’arrivo delle truppe nazionaliste.
(Nota: data la vetusta età del film, si è dovuto procedere a una revisione della colonna sonora per cui mentre le scene hanno mantenuto la loro integrale bellezza, c’è qualche dialogo – seppur poca cosa – che si è perduto, comunque trattasi di dialoghi comuni.)

Trailer film L’assedio dell’Alcazar

Vi invitiamo a visitare la nostra libreria virtuale:

www.laconoscenza.eu (A cura dell’Ass.ne Culturale "Uno dicembre 1943")

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: